Resident Evil: amore a seconda vista

Guarda l'imperdibile intro e la video preview!

___Resident Evil era un bordello.
E' che non avevo impostato la mira automatica, anzi secondo me non c'è nemmeno l'opzione nella prima versione del gioco.
___In pratica sparavo al vuoto nella maggior parte dei casi (e poi mi ostinavo ad andare avanti con Chris, che come è noto è più complicato).

___Fatto sta che fui impressionato a manetta per tutto ciò che offriva Resident Evil, ossia l'esperienza cinematografica e gli spaventi improvvisi, ma a suo tempo mi bloccai (alla pianta mutante). Avevo finito le munizioni!

___Ma che ne sapevo che qua non si uccidono per forza tutti i nemici, che è meglio scappare, che è meglio conservare gelosamente gli oggetti incontrati? Bof. Lo rivendetti.

___Mi ci voleva Resident Evil 2, che generosamente ti offre un'esperienza molto meno impervia del predecessore e che finii senza troppi problemi.

___Ma Resident Evil 1 mi era rimasto sul gozzo. E così pigliai usata la versione Director's Cut.
Mira automatica impostata.

___Adesso sì che si ragiona.
Anzi, è proprio una sfida degna di essere giocata, più soddisfacente rispetto al comunque eccezionale capitolo due.

___Che vi devo dire? Resident Evil è il mio film horror preferito, ma sto parlando proprio del videogame, non della pellicola di Paul Anderson che non ti spaventa manco un fobico.

___Me lo tengo stretto insieme al remake per Gamecube, un vero e proprio tributo da parte di Mikami stesso al suo indiscusso capolavoro.

3 commenti:

neo_hh ha detto...

a proposito di zombie non perderti il mio post. Una campagna a favore dei personaggi peggio trattati dagli sviluppatori

http://fromcyberworld.blogspot.com/2007_05_01_archive.html#4735622622254433015

Stevetk ha detto...

Anche a me la gestione della mira e delle telecamere di RE è sempre stata un po sul culo. Infatti il cap. 4 è ancora lì a prendere polvere vicino la mia ps2.

Anonimo ha detto...

Tientelo stretto caro Mario!

Assieme ai pochi montaggi del "mancato capolavoro Biohazard"!!

Luzio